Sóley

19 giugno 2012  |  Published in Gli Artisti 2012

Che l’Islanda sia terra di sorprese musicali non c’è più da stupirsi, ormai. Radici ben salde nella realtà Seabear, che nel 2010 ha partorito la piccola perla “We Built a Fire”, la giovane Sóley decide di proseguire l’avventura da solista e di raccontare il mondo visto da dietro i suoi occhialoni, sotto l’ala protettrice della storica etichetta Morr Music.

Originariamente formatasi come pianista, Sóley si è solo in seguito scoperta cantante, offrendo le prime tracce di sé nell’eterogeneo Ep di sei brani “Theater Island”, pubblicato a inizio 2010, e adesso succeduto da un album vero e proprio, “We Sink”, nel quale trovano espressione le molteplici sfaccettature della sua personalità artistica.

Il risultato è un pop aereo e impalpabile centrato sulla particolarità della voce della polistrumentista, a tratti sussurrata, a tratti stridula e un po’ infantile. Le atmosfere ricreate sono magiche, una sorta di viaggio in punta di piedi nel paese delle meraviglie, fra tastiere incantate come carillon a corda, chitarre e percussioni che fanno capolino qui e là e testi fiabeschi; per una volta, i paragoni più calzanti sembrano rintracciabili sul suolo italico, fra le composizioni fatate di Carlot-ta e la voce zuccherosa di Denise.

www.myspace.com/ssoolleeyy